domenica 28 febbraio 2016 “la pazienza di Dio non ha confini” (dal Vangelo secondo Luca 13, 1-9)

Gesù dice: “AMATEVI, altrimenti vi distruggerete”.

Il male nel mondo contagia tutti i settori, la stessa natura è sofferente e muore anche l’uomo. Il Vangelo è tutto qui.

Gesù nella Parabola “del fico” mi invita ad avere fiducia nel futuro ed aspettare con pazienza quando dice:“….ancora un anno, ancora sole, pioggia, cure, perché questo albero è buono; perché quest’albero (che sono io), darà frutto.

Dio, contadino, è chino su di me, su questo mio piccolo campo.

La pazienza con me stesso, estesa verso gli Altri sarà il primo frutto che Dio produrrà nel mio cuore.

Il mio giudizio troppo razionale resta sconvolto pensando alle sfumature della tenerezza di Dio nei miei riguardi.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *