domenica 21 febbraio 2016 “Pregare cambia il cuore” (dal Vangelo di Luca 9, 28-36)

“Gesù salì su di un alto monte a pregare”.

Anche se peccatori il desiderio di cambiare è un ascendere silenzioso e sofferente molto gradito a Dio.

“Mentre pregava il suo volto cambiò di aspetto”.

Pregare cambia il cuore, ti senti piccolo vicino ad un Padre che ti abbraccia teneramente e ti accetta come sei.

Il servizio ai Poveri, fatto con amore tocca il cuore dei nostri Ospiti, realizza la frase del Vangelo che dice: “C’è più gioia nel dare che nel ricevere”.

“Signore che bello!”  dice San Pietro nel contemplare Gesù luminoso sul Tabor.

Le parole di Pietro dicono che Dio è “bello”.

La predicazione sovente ha presentato Dio relegato a rovistare nel peccato dell’uomo. No, il Vangelo è la bella notizia che Dio regala a chi produce amore.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *